La Parola
stampa

Dialogo

"È un bene anche per i musulmani, gli altri fedeli e chi non crede se i cristiani sono più fedeli poiché i valori del cristianesimo arricchiscono tutta la società".

Parole chiave: Dialogo (3), La Parola (38), Opinioni (71)

Il 25 marzo Papa Francesco è stato a Milano, molti gli appuntamenti, gli incontri e i discorsi. Ma che cosa ha significato questo per gli amici musulmani? Queste le parole di Karim e Hanane: “La nostra casa, la nostra famiglia è stata visitata da un santo a cui, salutandolo, ho baciato la mano perché così si fa con i santi e sono sicuro che qui non sarà più come prima e certamente le cose cambieranno anche per il quartiere. Non saremo più abbandonati. Questa è la mia speranza, anzi la mia certezza”.
Altri lo hanno incontrato in Duomo. Asfa sottolinea che il suo “no” al pluralismo e il “sì” alla pluralità rappresentano un’apertura al dialogo e anche alla collaborazione tra cristiani e musulmani.
Ahmed auspica che questa visita possa rilanciare non solo i cattolici ma anche gli altri fedeli e chi non crede perché se i cristiani sono più fedeli, è un bene anche per i musulmani, poiché i valori del cristianesimo arricchiscono tutta la società. [R. B.]

Tutti i diritti riservati
Dialogo
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento