Cultura & spettacoli
stampa

Proietti star dell'Estate Teatrale Veronese

59 serate dal 31 maggio al 15 settembre nel cartellone dell'Estate Teatrale Veronese al prestigioso passaggio dei 70 anni. Prosa, danza e musica al teatro Romano con il Festival Shakespeariano che vedrà Gigi Proietti interprete e regista diEdmund Kean. Inoltre Marco Paolini nella rivisitazione dell'Odissea e le acrobazie dei Momix per la danza. Per "Rumors festival" concerto di Noa il 31 maggio e per "Verona Jazz" Paolo Fresu e Massimo Ranieri.

Proietti star dell'Estate Teatrale Veronese

Un'edizione ricchissima di proposte la 70ª dell'Estate Teatrale Veronese che comprende prosa, musica e danza per complessive 59 serate di spettacolo, 37 al teatro Romano e 22 in Corte Mercato Vecchio, dal 31 maggio al 15 settembre. Nel ricco cartellone presentato nei giorni scorsi a palazzo Barbieri, sede del Comune di Verona, oltre alla sezione di prosa che comprende l'attesissimo Festival Shakespeariano e a quella di danza, fanno parte anche "Rumors festival Verona - Illazioni vocali" con il concerto di Noa che aprirà la stagione al Romano il 31 maggio, e "Verona Jazz" che occuperà la scena del teatro all'aperto in riva all'Adige dal 20 al 24 giugno.

Cinque produzioni per la sezione di prosa, «un record per il teatro Romano», ha affermato il direttore artistico Gianpaolo Savorelli, di cui tre nell'ambito del Festival Shakespeariano. La prima il 4 luglio con il grande mattatore Gigi Proietti interprete e regista di Edmund Kean, grande attore del primo Ottocento e interprete dei principali personaggi del Bardo, da Shylock a Riccardo III, da Amleto a Otello, fino alla decadenza causata dall'alcolismo che lo affliggeva. Proietti interpreterà Kean e quindi farà rivivere i protagonisti delle opere shakespeariane. Repliche il 6 e il 7 luglio.

Andata in scena solo due volte nell'Estate Teatrale, nel 1967 con la regia di Luca Ronconi e nel 1987 con quella di Jonathan Miller, viene riproposta Misura per misura, commedia macabra che presenta forti legami con l'attualità e diventa emblema del malessere che vive l'uomo. Lo spettacolo è una coproduzione tra Teatro della Toscana - Teatro Nazionale e la Fondazione Atlantide - Teatro Stabile di Verona per la regia di Paolo Valerio, mentre il protagonista principale sarà Massimo Venturiello. La commedia di Shakespeare andrà in scena il 19, 20 e 21 luglio.

Una commedia degli equivoci è invece Shakespeare in love, proposta da Officine del Teatro in quattro serate dal 25 al 28 luglio. È la versione teatrale del film di John Madden pluripremiato vent'anni fa agli Oscar, con adattamento di Lee Hall e diretta da Giampiero Solari con la collaborazione di Bruno Fornasari, con un cast di ben 19 interpreti.

Le altre due produzioni portano invece al teatro greco: dapprima dal 12 al 14 luglio con Marco Paolini che interpreterà Il calzolaio di Ulisse, scritto dallo stesso attore e regista bellunese con Francesco Niccolini, prodotto da Jolefilm per la regia di Gabriele Vacis. Mentre la conclusione dell'Estate Teatrale vedrà rappresentata il 15 e 16 settembre la tragedia di Euripide Eracle, con la regia di Emma Dante e un cast interamente al femminile che rovescia la tradizione del teatro classico. La rappresentazione ripropone il connubio dello scorso anno con l'Istituto Nazionale del Dramma Antico che propone il medesimo testo in questi mesi di maggio e giugno al Teatro Greco di Siracusa, «adattando la capacità espressiva al teatro Romano che è ampio la metà rispetto a quello siciliano, ma con un risultato che sarà comunque straordinario», ha affermato l'assessore alla Cultura, Francesca Briani in sede di presentazione della stagione teatrale. La data così avanzata sul calendario intende favorire la partecipazione degli studenti che avranno la possibilità di vedere l'opera euripidea a un prezzo ridotto di soli 8 euro.

Per la sezione di danza, in collaborazione con Arteven, dal 30 luglio all'11 agosto (escluso il 5) tornano i Momix, la compagnia di danza acrobatica di Moses Pendleton che per l'occasione del settentesimo proporrà una versione "allargata" dello spettacolo Momix, «a conferma di un sodalizio artistico con Verona ormai consolidato», ha affermato Savorelli.

Sempre made in Usa la triplice proposta della Paul Taylor Dance Company che il 17 e 18 agosto presenterà tre capolavori dell'87enne Taylor mai presentati a Verona: Cloven Kingdom con dodici danzatori in abito da sera; Piazzolla Caldera ovvero una rivisitazione del tango e Promethean Fire che, realizzato dopo la tragedia dell'11 settembre, evoca dimensioni spirituali su musiche di Bach.

In Corte Mercato Vecchio per un mese a partire dal 28 giugno 22 spettacoli di prosa e danza proposti da compagnie veronesi.

Detto del concerto Love medicine di Noa che al Romano aprirà la sezione "Rumors festival - Illazioni vocali", si proseguirà il 19 giugno con un omaggio alla canzone napoletana con la voce di Peppe Servillo e l'accompagnamento al pianoforte di Danilo Rea. Il 25 giugno chiusura con il progressive rock di Steven Wilson in A night with.

Infine la settimana di "Verona Jazz" vedrà in scena, sempre al teatro Romano, il 20 giugno il trombettista Paolo Fresu e il pianista spagnolo Chano Dominguez. L'indomani sarà la volta di Peter Cincotti, americano dalle chiare origini italiane, accompagnato sul palcoscenico da Lex Sadler al basso e da Joe Nero alle percussioni. Il duo composto da Gianluigi Trovesi e Gianni Coscia alla fisarmonica proporrà grandi emozioni il 22 giugno. I classici della canzone napoletana rivisitati in chiave jazz saranno proposti il 23 giugno da Massimo Ranieri nel concerto Malìa Napoletana, che lo vedrà al Romano accompagnato da Stefano Di Battista (sassofoni), Enrico Rava (tromba e flauto), Rita Marcotulli (pianoforte), Riccardo Fioravanti (contrabbasso) e Stefano Bagnoli (batteria). Il trio formato dal bassista Dave Holland, da Zakir Hussain alla tabla e dal sassofonista Chris Potter si esibirà il 24 giugno.

«Penso sia un cartellone particolarmente stimolante e, lasciatemelo dire, anche ambizioso», ha affermato Savorelli durante la presentazione.

(nella foto con gli sponsor dell'Estate Teatrale, Gianpaolo Savorelli è il terzo da sinistra, mentre Francesca Briani è la quarta)

Proietti star dell'Estate Teatrale Veronese
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento